Ordine dei giornalistiFNSI
GIST Gruppo Italiano Stampa Turistica Viale Montesanto 7 - 20124 Milano tel. 334 8752991 email posta_gist@libero.it
Vota:
  • Currently 3/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Ponza, isola di roccia e trasparenze, creativit, cucina e cultura



Testo e foto di Elena Pizzetti

 

Un ricco calendario di eventi anima l'estate ponziana e fa da contorno a un mare che in barca regala scenografie di falesie e faraglioni, calette e iridescenze.


Alte scogliere bianche che si tuffano in acque cristalline. Bellezza e fragilità. Ponza è figlia di vulcani, mareggiate e venti che erodono le rocce, ricca di tufo, bentonite e caolino, disseminata di calette dove il mare restituisce legni levigati dall'acqua e dal tempo, che i ponziani da sempre raccolgono e riutilizzano. È lo "Stracquo": un antico mezzo di sussistenza oggi divenuto espressione artistica. Sedici artisti hanno raccolto il materiale portato dal mare e dato vita a una mostra allestita dal primo agosto al 16 settembre nel Museo Civico, proprio nei locali un tempo destinati ai confinati che non si potevano permettere un'abitazione in affitto. Ma la creatività dello Stracquo è trasversale e la si trova nei negozi, come a Cala Corallo dove Alessandra realizza gioielli anche con i vetri donati dal mare e Fabio arreda con il legno che ha viaggiato tra i flutti. L'officina dello Stracquo insegna quest'arte ai bambini. E a loro è dedicata l'estate con tre parchi gioco, animazione, bancarelle dove espongono le "bagnarole": oggetti galleggianti nati dalle loro mani. Natura e cultura ricorrono in ben 80 eventi lungo l'arco dell'estate: dalla musica di "Mare Nostrum Festival" il 28 - 30 agosto e di Onde Road con 12 concerti in piazze e strade, alla fotografia con "Passaggio a sud est", mostra subacquea, e in "Viaggio con Folco Quilici" il 6 settembre, alla rassegna culturale "Ponza D'Autore" dal 18 luglio al 3 agosto fino al teatro con "Sotto Ponzio Pilato" di Francesco Sala in scena dal 23 al 25 agosto. Senza dimenticare "Ponza in tavola": gustosa kermesse storico-culinaria il 25, 26 luglio e 22 agosto con le specialità più tipiche dei tempi borbonici.
Isola di miti, storia e leggende. Qui la maga Circe ammaliò Uilisse tanto da averne un figlio (e oggi una grotta dedicata). Esilio dorato dell'impero decadente di Agrippina e Nerone e poi di martiri cristiani, come papa Silverio, oggi amato patrono dell'isola; poi terra di confino di Nenni e Pertini e, ironia della sorte, anche dello stesso Mussolini. Isola della conciliazione Ponza. Da sempre in pace con il mare: la rispettosa geometria del porto borbonico di scuola vanvitelliana accoglie chi sbarca dall'aliscafo (un'ora e mezza da Formia), su cui si affacciano case basse dai colori pastello. Bravi i ponziani a preservare l'isola, tanto da avere acque classificate eccellenti. E un'iniziativa di successo: da luglio a settembre (agosto escluso) chi si propone come volontario per la pulizia delle spiagge ha diritto all'alloggio gratuito. Un rispetto che si sente anche a tavola dove gli chef, personaggi creativi non solo ai fornelli, esaltano i sapori ponziani. Da non perdere Orestante e Oresteria (quest'ultimo anche take away) di Oreste Romagnolo ammaliato dal pesce ponziano, A casa di Assunta, epopea di freschezza e semplicità, L'Acqua pazza, stellato e raffinato, e Gennaro e Aniello a Cala Feola (al secolo Ristorante La Marina), raggiungibile in barca o attraverso 300 gradini (in parte risparmiabili grazie al servizio "taxi" di Magiafuoco) dove dopo paste sontuose e fritti (murena inclusa) si beve finocchietto selvatico e carruba artigianali. Una scoperta il biancolella, vitigno autoctono, con i vini del Casale del Giglio (poche bottiglie solo a Ponza) e l'ottimo spumante dell'azienda Marisa Pouchain Taffuri.

Roccia e acqua si diceva. La Ponza ipogea è un sistema di grandi cisterne romane (visitabile quella di Dragonara); le case-grotta a Ponza e Palmarola sono ancora oggi luoghi di vacanza dei ponziani; le grotte sono innumerevoli illuminate dai bagliori fluorescenti dell'acqua come quelle di Ponzio e Pilato, scavate dai romani per allevare murene e nuotare protetti di raggi solari. La roccia, bianca con intrusioni di colate di giallo sulfureo, scende a picco: i faraglioni di Lucia Rossa conservano la leggenda di una fanciulla suicida per amore; la cattedrale dell'isola di Palamorla, così chiamata per via delle palme nane che vi crescono, paziente opera di trasporto degli uccelli migratori dal nord Africa, è una stupefacente parete modellata dalla lava raffreddatasi troppo in fretta.
Il coupe de foudre è inevitabile. Tra le vittime illustri: Vespa con casa a Cala Feola, il sindaco, il giornalista Piero Vigorelli, le sorelle Fendi cappeggiate da Anna con due b&b e una serie di abitazioni di famiglia, Andrea Guerra amministratore della Luxotica e così via. Per dormire si spazia dalle ville agli appartamenti in affitto, ai B&B firmati Fendi come Villa Laetitia o panoramici come villa Il Gabbiano di Turistcasa o il Grand Hotel Chiaia di Luna (www.hotelchiaiadiluna.com) dirimpetto all'omonima scogliera, tra le più belle al mondo (a luglio doppia da 145 euro). Ulteriori info: www.prolocodiponza.it, www.ponzaviaggi.it.

 

Articolo pubblicato su Il Giornale il 13 luglio 2014

Stampa Segnala
Pubblicato in: Articoli
tag : prima pagina;; Mare
L' articolo è stato visualizzato 1426 volte
Google
SEMPRE CON LE ALI AI PIEDI, Una vita da campione olimpionico - Fusta Editore Prefazione di Linus

Venice Marathon al via, 1.412 stranieri da 68 Paesi

LE PROPOSTE SELECT HOTELS COLLECTION PER HALLOWEEN

I VINI DEL TRENTINO PROTAGONISTI DELLA CUCINA D'AUTORE CON MATTEO GRANDI

SNOW NEWS, MERCATINI NATALIZI, UN NUOVO ALBERGO ALTERNATIVO "urban soul", E L'ESCLUSIVITA' DELL'HOTEL FORSTHOFGUT

KLM festeggia 95 anni con una promozione dall'Italia

NUOVE ESPERIENZE FORMATO FAMIGLIA PER GLI HOTEL PERUVIANI DI BELMOND

Mercoledì 8 ottobre, alle ore 18.00, al Casinò di Venezia-‐SpazioEventi, la giornalista e scrittrice Micaela Scapin presenterà il suo nuovo libro Scusate per il disturbo edito da LA TOLETTA edizioni di Venezia

TRENTINO CHARME WELLNESS D'AUTUNNO

Iscriviti alla Newsletter


LAZIO: SANDRO MARINI E TERESA CARRUBA VOTATI ALL'UNAMINITA'
A Bologna Rinnovate le cariche a Donatella Luccarini (delegato) e a Massimo Ferruzzi (vice delegato)
GIST TRIVENETO, CONFERMATI STEFANI E SINIGAGLIA
Premio GIST 2014 Turismo responsabile e sostenibile. Linee guida
CI HA LASCIATO ANNAMARIA
"Giornalismo qualificato nel web".
I partecipanti dei viaggi GIST 2012
Premiata Luciana Francesca Rebonato, Vicepresidente GIST al Malta Tourism Press Awards 2012
Onorificenza spagnola a Giancarlo Roversi
Scivolando sul filo dell'acqua

TURISMO. IL CINEMA E LE SUE LOCATIONS COME VEICOLO MONDIALE DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO, SEMINARIO GIST A VENEZIA CON BUY VENETO

Il Gist al BuyVeneto: il cineturismo come leva di promozione

Nepal, in Mustang trekking nell'Ultimo Regno

Scusate per il disturbo, il nuovo libro della socia GIST Micaela Scapin

Allegrini Bacco & Muse

Allegrini Bacco &Muse

Turismo sostenibile e responsabile al convegno Gist

Nuovo prestigioso riconoscimento al nostro socio Jimmy Pessina, Infatti, stato insignito dal Presidente Giorgio Napolitano dell'Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

 

Copyright © 2007- 2008 GIST
Gruppo Italiano Stampa Turistica
Viale Montesanto 7 - 20124 Milano
tel. 334 8752991 email posta_gist@libero.it