Ordine dei giornalistiFNSI
GIST Gruppo Italiano Stampa Turistica Viale Montesanto 7 - 20124 Milano tel. 334 8752991 email posta_gist@libero.it
Vota:
  • Currently 3/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Le imprese di Bonatti nel museo di Zermatt



testo di Giovanni Stefani


Le Alpi viste da nord. Zermatt, canton Vallese, Svizzera. Una delle capitali internazionali dello sci e dell'alpinismo. Migliaia di appassionati vengono da tutto il mondo a godere di un panorama grandioso, dominato dal gruppo del monte Rosa ma soprattutto dai 4478 metri del Cervino, che qui è chiamato Matterhorn.
Il villaggio è accessibile solo con il treno e percorso da mezzi elettrici e carrozze trainate da cavalli. Nel centro, accanto alla chiesa, un piccolo museo è stato ricavato dal vecchio casinò. E qui Zermatt ha voluto dedicare una sezione speciale a Walter Bonatti.
La Svizzera, che certo non manca di scalatori, riconosce al grande alpinista bergamasco capacità fuori dal comune.
Nell'inverno del 1965, ricorda il direttore del museo di Zermatt Edy Schmidt, Bonatti compì sul Cervino una triplice impresa dalle caratteristiche eccezionali: in cinque giorni salì per primo la mitica parete nord, dove aprì dunque una nuova via e firmò la prima assoluta invernale. Bonatti aveva 35 anni e l'impresa sul Cervino fu la sua ultima avventura in verticale prima di dedicarsi alle esplorazioni in terre lontane e sconosciute.
Bonatti, scomparso nel 2011, ha avuto tanti amici qui e, dice il direttore del museo, a Zermatt il suo nome è molto conosciuto.
Nel museo si conservano i cimeli delle prime salite del Cervino. La montagna fu conquistata il 14 luglio 1865 da sette uomini: l'inglese Edward Whymper, altri tre britannici e tre guide svizzere. La discesa fu funestata da un tragico incidente: quattro uomini della cordata morirono, precipitando dalla parete. E' considerata la prima grande tragedia dell'alpinismo moderno. In una teca del museo c'è la corda che si spezzò, simbolo di un'epoca di avventura e di conquiste. Oggi Zermatt non è più un villaggio di contadini, ma un luogo di vacanza di fama mondiale. Oltre tremila alpinisti hanno scalato il Cervino e d'estate ogni giorno 140 scalatori lo affrontano. E molti sono italiani, sulle tracce del grande Bonatti.


Servizio trasmesso in "Tgr Montagne" (Rai Due) il 29 marzo 2013

Stampa Segnala
Pubblicato in: Articoli
tag : prima pagina; montagna
L' articolo è stato visualizzato 1609 volte
Google
SEMPRE CON LE ALI AI PIEDI, Una vita da campione olimpionico - Fusta Editore Prefazione di Linus

Venice Marathon al via, 1.412 stranieri da 68 Paesi

LE PROPOSTE SELECT HOTELS COLLECTION PER HALLOWEEN

I VINI DEL TRENTINO PROTAGONISTI DELLA CUCINA D'AUTORE CON MATTEO GRANDI

SNOW NEWS, MERCATINI NATALIZI, UN NUOVO ALBERGO ALTERNATIVO "urban soul", E L'ESCLUSIVITA' DELL'HOTEL FORSTHOFGUT

KLM festeggia 95 anni con una promozione dall'Italia

NUOVE ESPERIENZE FORMATO FAMIGLIA PER GLI HOTEL PERUVIANI DI BELMOND

Mercoledì 8 ottobre, alle ore 18.00, al Casinò di Venezia-‐SpazioEventi, la giornalista e scrittrice Micaela Scapin presenterà il suo nuovo libro Scusate per il disturbo edito da LA TOLETTA edizioni di Venezia

TRENTINO CHARME WELLNESS D'AUTUNNO

Iscriviti alla Newsletter


LAZIO: SANDRO MARINI E TERESA CARRUBA VOTATI ALL'UNAMINITA'
A Bologna Rinnovate le cariche a Donatella Luccarini (delegato) e a Massimo Ferruzzi (vice delegato)
GIST TRIVENETO, CONFERMATI STEFANI E SINIGAGLIA
Premio GIST 2014 Turismo responsabile e sostenibile. Linee guida
CI HA LASCIATO ANNAMARIA
"Giornalismo qualificato nel web".
I partecipanti dei viaggi GIST 2012
Premiata Luciana Francesca Rebonato, Vicepresidente GIST al Malta Tourism Press Awards 2012
Onorificenza spagnola a Giancarlo Roversi
Scivolando sul filo dell'acqua

TURISMO. IL CINEMA E LE SUE LOCATIONS COME VEICOLO MONDIALE DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO, SEMINARIO GIST A VENEZIA CON BUY VENETO

Il Gist al BuyVeneto: il cineturismo come leva di promozione

Nepal, in Mustang trekking nell'Ultimo Regno

Scusate per il disturbo, il nuovo libro della socia GIST Micaela Scapin

Allegrini Bacco & Muse

Allegrini Bacco &Muse

Turismo sostenibile e responsabile al convegno Gist

Nuovo prestigioso riconoscimento al nostro socio Jimmy Pessina, Infatti, stato insignito dal Presidente Giorgio Napolitano dell'Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

 

Copyright © 2007- 2008 GIST
Gruppo Italiano Stampa Turistica
Viale Montesanto 7 - 20124 Milano
tel. 334 8752991 email posta_gist@libero.it